Storia

1976
Cedacrinord viene costituita da cinque istituti bancari. I Soci hanno l’obiettivo di affidare all’azienda la progettazione, lo sviluppo e la gestione di un nuovo sistema informativo da utilizzare in comune con l’intento di migliorare la qualità dei servizi informatici e conseguire consistenti economie di scala.

1986
Cedacrinord si apre al mercato: per la prima volta viene stipulato un contratto in service con una Banca non socia.
Viene fondata Ge.Po. con l’obiettivo di ridurre gli oneri derivanti dalla gestione delle prime attività di back office e di retro sportello ed in particolare di quelle incarico all’Ufficio Portafoglio. 

1987
Cedacri Ovest viene costituita per iniziativa di cinque banche. I Soci hanno l’obiettivo di mettere a fattor comune la conduzione e l'evoluzione dell'information technology per raggiungere, grazie alla massa critica complessiva, maggiori economie di scala e poter destinare maggiori risorse all'innovazione.

Anni 90
Cedacrinord mette a punto la strategia commerciale di fornire il suo sistema informativo ad altri centri Servizi: Cedacri Ovest, Istiservice, OSC.

1994 - 1998
Cedacri Ovest espande l'area di interesse alle attività complementari all'informatica: costituisce C.S.A.B. - specializzata nel trattamento assegni, effetti, archiviazione documenti, supporto alla gestione di ATM e POS. Nel 1995, Cedacrinord dà vita a Ribes, specializzata nella raccolta e distribuzione online di informazioni su dati ipocatastali e visure camerali. Nel 1998, dalla collaborazione tra Ge.Po. e Postel nasce Docugest, società specializzata nella gestione delle comunicazioni rivolte alla clientela, stampa e postalizzazione.

2000 - 2003

Nel 2003 Cedacrinord e Cedacri Ovest si fondano creando un’unica realtà: Cedacri che si afferma come operatore specializzato per tutto il settore bancario

Una fusione che testimonia la concentrazione in atto sul mercato degli Outsourcer bancari in parallelo a quella del sistema creditizio.
Cedacrinord fonda Cedacri.net per offrire agli istituti bancari servizi qualificati di Call Center e supporto per lo sviluppo di progetti web.
Ge.Po. costituisce Back Office Services che si specializza nella gestione dei back office dei sistemi di pagamento e dei back office per la tesoreria Enti.

2004-2007
Cedacri mette progressivamente a punto l’offerta di soluzioni di outsourcing verticale per l’Area Finanza, Segnalazioni di Vigilanza, Filiale, Contabilità Generale e Contabilità fornitori.

A completamento delle riorganizzazioni societarie iniziate nel 2003, il primo luglio 2007 viene costituita C-Global - Cedacri Global Services società specializzata nell’outsourcing dei processi di business nata dalla fusione delle controllate del Gruppo Cedacri: Ge.Po., Back Office Services, Cedacri.net e CSAB.

A fine 2007 viene costituita Cedacri International, società interamente controllata da Cedacri con sede a Chinsinau in Moldova cui è affidata la missione di supportare la capogruppo italiana nello sviluppo di componenti software del sistema informativo, attraverso l’esecuzione di alcune attività di programmazione.

2008 - 2010
Cedacri opera un significativo cambiamento nel proprio modello operativo e culturale, allo scopo di razionalizzare i costi, migliorare ulteriormente il livello del servizio e continuare a investire nell’evoluzione del proprio Sistema Informativo e nell’ampliamento dell’offerta. Il Gruppo registra una significativa espansione della clientela

2011

Nell’ottobre 2011 viene inaugurata la nuova sede di Collecchio: un investimento di 13 milioni di euro che testimonia la solidità finanziaria e la volontà del Gruppo di continuare a crescere.
A fine 2011 Cedacri acquisisce la società SiGrade, specializzata nella realizzazione di soluzioni software nell’ambito banking e finance.

2012

Grazie agli investimenti continuativi, Cedacri sviluppa una serie di progetti per l’evoluzione della piattaforma applicativa: dalla piattaforma Front End Unico alle nuove applicazioni per la gestione dei processi del Credito, dal sistema di firma biometrica alla soluzione di mobile payment.

Front End Unico, la nuova piattaforma di filiale, integrata con la soluzione di firma biometrica, trionfa al Forum ABI Lab 2012 come soluzione tecnologica più innovativa.

Nel Settembre 2012, Reale Mutua Assicurazioni, la più grande compagnia assicurativa italiana, sceglie Cedacri quale partner per l’housing della propria infrastruttura IT e acquista una quota pari al 2,01% del capitale sociale dell’azienda.

 

 

2013

Il 2013 è per Cedacri un anno di importanti investimenti in ricerca e sviluppo: la società ha investito 37 Mln di Euro nell’innovazione delle tecnologie, dei sistemi e delle applicazioni in particolare nell’ambito del credito, dei canali diretti e della monetica.
Cedacri cede a Tecnoinvestimenti il 36% del capitale sociale di Ribes, che esce da perimetro di consolidamento del Gruppo. 

2014 - 2016

Nel triennio Cedacri ha confermato il significativo impegno sul fronte degli investimenti in ricerca e sviluppo, oltre 110 Mln di Euro nell’innovazione dei sistemi, delle applicazioni e delle tecnologie. I principali ambiti di investimento per sostenere gli istituti clienti nell’evoluzione dei loro modelli di business verso la Banca digitale sono stati: omnicanalità, digitalizzazione dei processi, sistemi di pagamento e Big Data.

2017

Con l’entrata di FSI nel capitale sociale di Cedacri con una quota del 27% rafforza la leadership della società nei servizi per il settore finanziario e si aprono nuove prospettive di sviluppo. ll restante 73% è mantenuto da 14 tra le principali banche clienti. Il restante 73% è mantenuto da 14 tra le principali banche clienti.

2018
Il Consiglio di Amministrazione di Cedacri S.p.A, affida all’Ing. Corrado Sciolla la carica di Amministratore Delegato della società. La scelta del nuovo Amministratore Delegato ha l’obiettivo di portare a compimento le strategie di crescita, definite nell’ambito della entrata di FSI nella compagine azionaria, aumentando allo stesso tempo la capacità di fornire alle banche clienti un servizio eccellente e una continua innovazione tecnologica.
Cedacri continua ad investire nell’evoluzione del proprio Sistema Informativo, innovando le piattaforme e i servizi, Nel 2018 l’investimento annuo in innovazione è stato di oltre 30 Mln di euro per rispondere alle priorità delle banche clienti: garantire la compliance ai requisiti normativi, realizzare la trasformazione digitale, collaborare con operatori non tradizionali per offrire al cliente un’esperienza completa, sviluppare modelli e soluzioni in ottica di sostenibilità finanziaria e gestire efficacemente il credito anomalo.
Nello stesso anno viene redatto il 1° Bilancio di Sostenibilità: un documento di rendicontazione strutturato in linea con gli standard di rendicontazione non finanziaria più avanzati a livello internazionale, che alle informazioni sugli approcci gestionali unisce le performance economiche, ambientali e sociali dell’azienda.


2019
A inizio 2019 Cedacri acquista il 100% di Oasi S.p.A., società leader in Italia nel software e nelle soluzioni informatiche integrate per antiriciclaggio e segnalazioni di vigilanza. Alla fine dello stesso anno, si conclude con successo un’altra operazione di acquisizione, si tratta dell’’88% di CAD IT S.p.A., leader italiano nella fornitura di software applicativo e servizi per l’Area Finanza. 
Le recenti operazioni di acquisizione di OASI, che rappresenta un’eccellenza Italiana nel business delle attività regolatorie e di compliance e di CAD IT, che vanta il 90% di market share in Italia nel software applicativo e servizi per l’Area Finanza, oltre alla presenza in altri mercati europei, consentono a Cedacri di perseguire con successo i suoi obiettivi di crescita. Cedacri, continua a far evolvere proprio Sistema Informativo, investendo 51,7 milioni di euro nell’innovazione delle piattaforme e dei servizi, in particolare in ambito del RegTech, ed evoluzione tecnologica e di business delle banche, attraverso un percorso condiviso di trasformazione digitale.

2020
Nel mese di maggio 2020, in modalità remota durante il lockdown, viene completato l’importante progetto di migrazione della piattaforma tecnologica di Deutsche Bank sul sistema di “core banking” di Cedacri. Si tratta del primo progetto di trasformazione dell’IT da un modello in house a un modello di software as a service, realizzato con un partner italiano da parte di un grande istituto bancario globale.
Nel corso dell’anno prosegue il programma di modernizzazione del Core Banking, in logica cloud-based a microservizi, sono completati gli sviluppi AIRB pooled: modelli per la predizione della probabilità di default, loss given default and exposure at default, per controparti corporate, PMI e privati, e viene compiuta la prima realizzazione di una architettura di cloud ibrido in Cedacri: l’insourcing del Data Center di OASI.
A fine 2020 Cedacri aumenta la sua partecipazione in CAD IT, arrivando a controllare il 95,4% della società e si conclude l’operazione di fusione per incorporazione di Oasi in Cedacri.